DALL'ITALIA

Salame Felino IGP, un comparto in salute: il consumo si conferma ai livelli del 2020

FELINO. Un’eccellenza che tutto il mondo ci invidia. Parliamo del Salame Felino IGP, salume prodotto storicamente nella cittadina da cui prende il nome e in alcuni comuni limitrofi,come Sala Baganza e Langhirano, tutti in provincia di Parma. Nonostante le inevitabili complicazioni legate all’emergenza sanitaria da Covid-19, il comparto del Salame Felino IGP si conferma in buona salute,

Il fatturato al consumo ricalca quello del 2019, superando di poco quota 75 milioni di euro. Il quadro fotografato dall’ECEPA (Ente di Certificazione di Prodotti Agroalimentari) è complessivamente positivo: negli ultimi 12 mesi crescono sia la quantità di materia prima lavorata (+2,7%), sia le produzioni etichettate (+2,1%). Sul piano dell’export, il comparto del Salame Felino IGP ha saputo reagire all’emergenza Covid-19, facilitato dal fatto che l’83% delle esportazioni sia realizzato nei Paesi dell’area UE.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Salame-Felino-IGP-2-1024x640.jpg

Dall’analisi dei dati di mercato, delle 14 aziende parmensi che fanno parte del Consorzio (circa 500 addetti considerando anche l’indotto)  la Grande Distribuzione Organizzata si conferma il principale canale di commercializzazione. Il Salame Felino Indicazione Geografica Protetta viene premiato in particolare nel libero servizio e non viene penalizzato dal calo del banco taglio, che ha interessato altri salumi: questo perché in genere viene acquistato intero o in tranci, mentre la crescita più significativa riguarda il segmento del pre-affettato, che fa registrare un +8,4%.

Conferma Umberto Boschi, Presidente del Consorzio di Tutela del Salame Felino IGP, “Possiamo considerarci soddisfatti. Per il 2021, il sentimento prevalente è quello di un cauto ottimismo, per quanto sia azzardato fare previsioni: confidiamo nella graduale riapertura di bar e ristoranti, in modo tale da tornare a crescere nel segmento Horeca  (hotellerie, restaurant-café, ndr). Con il progredire della campagna vaccinale, anche l’export dovrebbe tornare a far registrare un segno positivo”. 

Non desta invece particolari preoccupazioni l’uscita del Regno Unito dalla UE, “ma il quadro normativo è in continua evoluzione e  rimaniamo vigili”. Passando al mercato domestico, si intravvedono potenzialità di crescita nel segmento della marca del distributore, che, secondo le ultime rilevazioni The European House – Ambrosetti, pesa oggi per l’8% dell’industria alimentare italiana. Sempre più l’offerta private label si sta differenziando, con il lancio di nuove linee premium: una nicchia perfetta per il Salame Felino IGP, prodotto unico per tradizione e per le sue caratteristiche di artigianalità e di eccellenza qualitativa.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Salame-Felino-IGP-3-1024x621.jpg

Una prelibatezza chiamata Felino

Il Felino è una prelibatezza fatta con pura carne di suino chiamata “trito di banco” (sottospalla dell’animale), composta da un 70% di magro e un 30% di parti magre scelte, insaccata in un budello dalla caratteristica forma allungata e irregolare. Dal sapore leggermente dolce, ha un bel colore rosso rubino interrotto solo dalle piccole macchie bianche del grasso macinato.

La macinazione avviene con trafile medie, ottenendo un impasto a grana medio-grossa che viene addizionato con sale, pepe a grani interi. Per la confezione si utilizza il cosiddetto budello gentile, la parte intestinale del maiale che corrisponde al retto; ha l’aspetto liscio e dal grosso spessore, che consente di mantenere morbido l’impasto che contiene anche dopo stagionature lunghe.

La stagionatura ideale per il salame di Felino è di almeno 60 giorni, propiziata dal particolare microclima della località parmense. Oggi la maggioranza di produttori utilizza, per la stagionatura del prodotto, ambienti appositi a temperatura controllata. Avendo ottenuto la certificazione europea di “Indicazione Geografica Protetta”, è tutelato da contraffazioni.

Ivano Barbiero

Le aziende aderenti al consorzio di tutela del Salame Felino IGP

SALUMI BOSCHI FRATELLI SPASALUMI BOSCHI FRATELLI SPA
Via Garibaldi, 27 43035 Felino (PR)
Tel. 0521.836559 – Fax  0521.835474
FEREOLI GINO E FIGLIO SNCFEREOLI GINO E FIGLIO SNC
Strada Parma, 28 – Pilastro 43010 Langhirano (PR)
Tel. 0521.639005 – Fax 0521.639364
LA FELINESE SALUMI SPALA FELINESE SALUMI SPA
Via A. Moro, 4/A 43035 Felino (PR)
Tel. 0521.837711 – Fax 0521.837245
FEREOLI MARIO & FIGLIO SNCFEREOLI MARIO & FIGLIO SNC
Strada Parma, 15 – Pilastro 43010 Langhirano (PR)
Tel. 0521.639002 – Fax 0521.637383
GIUBERTI AMERIO SRLGIUBERTI AMERIO SRL
Via Notari, 5 43044 Collecchio (PR)
Tel. 0521/806577 – Fax 0521.541843
PROSCIUTTIFICIO SAN MICHELE SRLPROSCIUTTIFICIO SAN MICHELE SRL
Via Cavo, 16 43037 Lesignano De’ Bagni (PR)
Tel. 0521/857640 – Fax 0521.857375
LA FENICE SRLLA FENICE SRL
Via P. Nenni, 6/a 43030 San Michele Tiorre (PR)
Tel. 0521/835452 – Fax 0521.836227
CAV. UMBERTO BOSCHI SPACAV. UMBERTO BOSCHI SPA
Via Aldo Moro, 3/A 43035 Felino (PR)
Tel. 0521.836724 – Fax  0521.836933
SALUMIFICIO DUCALE SNC DI MORINI E TORTINISALUMIFICIO DUCALE SNC DI MORINI E TORTINI
Via Macello, 10 43052 Colorno (PR)
Tel. 0521.815476 – Fax 0521.815476
GUALERZI SPAGUALERZI SPA
Via Torrechiara, 25 – Pilastro 43010 Langhirano (PR)
Tel. 0521.637060 – Fax 0521.630424
SALUMIFICIO MONPIU’ SRLSALUMIFICIO MONPIU’ SRL
Via Della Resistenza, 8 – Costa di Castrignano 43013 Langhirano (PR)
Tel. 0521.357072 – Fax 0521.858904
FONTANA ERMES SPAFONTANA ERMES SPA
Via San Vitale, 12 43038 Sala Baganza (PR)
Tel. 0521.335838 – Fax 0521.833816
SALUMIFICIO SAN PAOLO SRLSALUMIFICIO SAN PAOLO SRL
Via Vivaldi, 2 43029 Traversetolo (PR)
Tel. 0521.842579 – Fax 0521.341247
Borelli Cesare srlBORELLI CESARE SRL
Via Botteri, 5/a 43122 Parma
Tel. 0521.781278
Advertisement

Articoli correlati

Back to top button